Ordigni e odio razziale, arrestati due 20enni a Latina

Due ragazzi di 20 anni, di Terracina e Fondi, sono stati arrestati dalla polizia di Latina. L'accusa è di fabbricare e detenere materiale esplosivo, aver minacciato le forze dell'ordine e aver fatto propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa. Le indagini sono partite a settembre 2021 quando su un'auto della polizia sono stati ritrovati dei volantini che ritraggono uno scheletro incappucciato mentre taglia la gola ad un poliziotto, con sopra la scritta "slaughter pigs", ovvero "macelliamo i maiali". Nello stesso volantino ci sono anche simboli riconducibili all'associazione terroristica suprematista statunitense, AtomWaffen Division, che promuove ideologie nazifasciste e discriminatorie. Con lo sviluppo delle indagini e delle perquisizioni nelle case dei ragazzi, la polizia ha trovato anche ordigni esplosivi e armi da punta e da taglio.

Gli altri video di Cronaca