Sea Watch attracca a Lampedusa, comandante Carola arrestata tra applausi e insulti

Carola Rackete è entrata nel porto senza autorizzazione preventiva, invocando lo stato di necessità. L'aveva detto, lo ha fatto. Dopo un'ora i finanzieri sono saliti a bordo: hanno arrestato la capitana e l'hanno portata via con l'accusa di "resistenza o violenza contro nave da guerra", un reato che prevede una pena da tre a dieci anni. I finanzieri vorrebbero contestare anche il tentato naufragio, a proposito della manovra di attracco, ma sarà il pm a decidere. Le immagini mostrano Carola portata via tra gli applausi dei sostenitori, ma anche tra i fischi dei contestatori, un gruppo capeggiato dalla leader della Lega lampedusana Angela Maraventano
 
di Giorgio Ruta

Gli altri video di Cronaca