Coronavirus, l'allarme di Draghi: "I sussidi finiranno. Ai giovani bisogna dare di più"

"Quando la fiducia tornava a consolidarsi e con essa la ripresa economica, siamo stati colpiti ancor più duramente dall'esplosione della pandemia: essa minaccia non solo l'economia, ma anche il tessuto della nostra società, così come l'abbiamo finora conosciuta: diffonde incertezza, penalizza l'occupazione, paralizza i consumi e gli investimenti". Lo ha detto l’ex presidente della Bce Mario Draghi al Meeting per l'amicizia fra i popoli a Rimini. "In questo susseguirsi di crisi i sussidi che vengono ovunque distribuiti sono una prima forma di vicinanza della società a coloro che sono più colpiti, specialmente a coloro che hanno tante volte provato a reagire. I sussidi servono a sopravvivere, a ripartire. Ai giovani bisogna però dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri".

Gli altri video di Economia