Diciassettenne ucciso a Napoli, l'avvocato Anselmo: "No ai pregiudizi, la famiglia Bifolco non è camorrista"

L'avvocato ferrarese Fabio Anselmo che segue la vicenda di Davide Bifolco, il ragazzo ucciso da un carabiniere a Napoli, in redazione alla Nuova Ferrara: "Ho trovato una situazione diversa da quella descritta, la famiglia vive come può ma non può essere considerata come associata alla camorra". Per il legale quello di Napoli si aggiunge a una lunga lista di casi molto delicati. Primo, quello di Federico Aldrovandi. Poi Riccardo Rasman, Stefano Cucchi, Giuseppe Uva, Michele Ferrulli, Vittorio Morneghini, Filippo Narducci, Edoardo Tura, Riccardo Magherini, Bernardino Budroni.

Gli altri video di Cronaca locale