Beirut, vigili del fuoco italiani nella nave sbalzata sulla banchina dall'esplosione

Gli specialisti NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) dei vigili del fuoco italiani sono volati in Libano dopo l'esplosione dello scorso 4 agosto. Il team italiano fornisce supporto tecnico sul fronte del rischio chimico mediante speciali dotazioni in possesso dei nuclei NBCR avanzati di Roma, Torino, Venezia e Milano. I vigili del fuoco hanno effettuato rilevamenti nella zona del porto, eseguendo campionamenti e attività di monitoraggio anche nello specchio d'acqua antistante all'area in cui è avvenuta l'esplosione.

Gli altri video di Mondo